Qui le più fragili mie foglie, eppure quelle che dureranno più a lungo,
Qui velo e celo i miei pensieri che non mi piace rivelare,
Eppure essi mi rivelano più di ogni altra mia poesia.



Walt Whitman

UnderConstruction



Quando ho mangiato bene mi informo sul destino degli altri.

(pagina CulinAria, che non è una roba porno, ve lo dico:)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

martedì 31 gennaio 2012

?










il silenzio
dell'insonnia
dilata
il tempo,
lo slabbra,
lo strazia,
lo carica di luci accecanti quando sei al buio,
di bugiarde verità, di vere menzogne.
un silenzio non cercato,
imposto dall'impossibilità di controllare gli eventi
e i pensieri.

non dorme mai il silenzio?

.

Aria

[il mio continua a vegliare, però lascio un sorriso agli amici, ai lettori abituali e a quelli casuali]
foto di Ira Bordo


  16/8/2008 B.S.

giovedì 19 gennaio 2012

lunedì 9 gennaio 2012

telesthesia

.
.
.
E mentre
disegni
la mia bocca
con l'idea
io
sento
la carezza
dei tuoi
tratti
sulle
labbra

e quando
sfioro
col pensiero
le tue mani
assetate
tu
ripercorri
i contorni
della mia pelle
profumata
d'attesa



e se canto
il tuo nome
nel silenzio
del risveglio
il tuo cuore
palpita
dentro
la melodia
di un battito
che brucia
col mio.


Aria









foto: Piotr Brosinski



domenica 1 gennaio 2012

...e me

.
.
.
.

Del primo sogno dell’anno nuovo


nessuno è partecipe,


ma ne ho solo sorriso in segreto,

tra me e me.






(da "Cento haiku" ed. Guanda)



















foto personale

nota

I post etichettati col tag "echi" sono ritorni di parole, ripubblicazioni di pensieri posati nel tempo andato in due blog sul portale di Libero (che non ho cancellato nonostante li ritenga finiti). Per ragioni ogni volta diverse ho voglia di sentire l'eco di quel passato, qui.

altrove

Lettori fissi





Cara, amica mia cara,
ciò che riceverai sono oggetti da riempire, come lo è la vita d'altronde. Riempire con le tue scintille di bellezza che assomigliano un po' alle mie - altrimenti perché saremmo amici? continua

infiniti cristalli, brandelli di trasparenze raccolti ai bordi di un'anima fragile, se frugo in me non trovo che questo: frammenti di aria.

passato prossimo

... .. . ..

. . . . .